Avviso alla Boldrini e alla Kyenge

Avviso alla Boldrini e alla Kyenge Ius Soli, il generale della Folgore: "Una immane catastrofe, l’Italia diventerà un inferno afro-islamico"

22 Giugno 2017

23


Ha vissuto da vicino l’orrore di Nassirya, dove nel 2006 è morto suo nipote, e il volto peggiore dell’Islam radicale, oggi si oppone disperatamente allo Ius Soli. Il generale Renato Perrotti, ex vicecomandante della Folgore, veterano dei Balcani, della Somalia e dell’Iraq, ha lanciato un appello su Facebook: "Parlamentari italiani, cittadini italiani, amici di Facebook, opponetevi alla follia ideologica dello ius soli". Come riporta anche il Giornale, il militare italiano spiega per filo e per segno perché la concessione della cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia possa segnare in maniera devastante il futuro del nostro Paese.

"La sovraffollata e indebitatissima Italia – scrive il generale Perrotti – non è la vasta e deserta America del 1800. Non può concedere spazio, passaporto e diritti a chiunque venga partorito in Italia. In base alla legge attualmente vigente, tutti gli stranieri possono diventare cittadini italiani, ma dopo aver compiuto diciotto anni, dopo aver studiato in Italia e dopo aver espresso la volontà di optare per la cittadinanza italiana". Il suo è un attacco durissimo: "Lo ius soli, proposto e fermamente voluto da questo inetto e a moltissimi inviso governo di sinistra concederà la cittadinanza anche in base alla sola nascita sul territorio italiano. Con esso si manifesta la volontà di alterare, deformare, corrompere il tessuto socio-culturale del nostro Paese. La conseguenza di esso sarà un’immane catastrofe, che sconvolgerà la vita di tutti". C’è solo una strada secondo il militare della Folgore: ognuno dovrebbe annunciare pubblicamente di votare "contro tutti i partiti e i politici che sostengono la proposta di legge in discussione per lo ius soli". Certo, serve coraggio: "Non lasciatevi intimidire dal ricatto morale di chi vi chiama razzisti e xenofobi: i veri razzisti sono coloro che stanno distruggendo il futuro dei vostri figli, coloro i quali approveranno una legge che renderà l’Italia un inferno afro-islamico".

MA è COME DARE PERLE AI PORCI

[PN – TV – VE + SS] Radeon HD 7970, Fullcover+BP, Kinetick Edition ;)

Salve a tutti,

Vendo come da oggetto la mia Sapphire Radeon HD 7970, 3GB GDDR5.
,
Allegato 43403

Allegato 40112

La scheda è una versione reference, dotata di waterblock fullcover Watercool GPU-X3.0 Heatkiller, versione rame e acciaio, verniciato in giallo e nero, con backplate nero.
Viti custom e tappi neri. E’ stato inoltre sostituito il bracket PCI con uno a singolo slot.
Monta thermal pad Phobya per ram e VRM (Ultra 5 W/mK sulle RAM e XT 7 W/mK sui VRM). Applicata pasta termica Arctic MX 4 su tutta la componentistica.
Col mio impianto arriva a 45 gradi in full load d’estate in overclock.

Sul secondo BIOS è stato flashato il BIOS della GHz Edition, perfettamente funzionante.

A LIQUIDO raggiunge 1200MHz sul core e 1800MHz (9GHz GDDR5) sulle memorie (bench stable) e +20% Power Target. Stabile in Gaming a 1500 sulle memorie con le stesse impostazioni.

Con il dissipatore stock non si overclocca!

La scheda è usata, priva di garanzia, ma perfettamente funzionante.
E’ presente la scatola della scheda ma non del dissipatore. Presente tutta la dotazione originale.

Test e Benchmark su richiesta.

Trovate qualcosa già postato sul forum (compreso il worklog di verniciatura).

Vendo per inutilizzo e dismissione della piattaforma per passaggio a portatile per esigenze di lavoro.

Prezzo: 150€ trattabili spedizione inclusa.

— Per la spedizione:

Spedisco tramite Ioinvio.it o spedire.com
Prenoto il ritiro entro 24h dal ricevimento del pagamento e fornisco il tracking.
Ritiro entro uno o due giorni lavorativi dalla prenotazione. (Da verificare in base ai miei impegni lavorativi).
Imballaggio adeguato con imbottitura varia e scatola sigillata adeguatamente.

Potete scegliere un metodo di spedizione a vostra scelta, ma la differenza di costo è a vostro carico!

Consegno a mano zona TV Nord/Est, tutta la provincia di Pordenone o in via eccezionale in zona Venezia Mestre/Marghera. Se siete fuori da questo range potete venire a prenderlo voi da me (da concordare dove e quando).

— Code di 12 ore.

— Pagamento:

Preferenze e precedenze:
Contante per lo scambio a mano.
Ricarica Postepay.
Bonifico.
Paypal con commissioni a vostro carico.

— Precedenze per le CODE:

1) Mio prezzo/a pari prezzo in base al pagamento.
2) Ritiro a mano: venite da me, provate la merce, la pagate ed è vostra.
3) Consegna a mano da concordare, anche in settimana.
4) Spedizione.

Per altro chiedete pure!

ALERT di mercato

Spesso mi capita di ricevere un alert di mercato e non sapere cosa fare .
Cioè, magari lo programmo su livelli calcolati facendo un certo tipo di analisi e poi, magari, il titolo lateralizza e quando stappa il livello mi son bell’e dimenticato che ragionamento ho fatto e che scopo ha l’alert e come mi devo comportare.

Questo thread ha lo scopo di riprendere in mano il grafico, dato che il 99% dei titoli che guardo hanno un’impostazione grafica particolare, e ripartire da quel ragionamento.

Forse ….
chiunque abbia dire , lo ringrazio in anticipo

Tbilisi 25-ATW “Eliava” – “Saakadze” Georgia

TPH-25 Urbain in Tbilisi. Second urban cable car in Tbilisi. Designed by Giorgi Pantsulaia and Shakhtgiprotrans team, built between 1960 and 1961. Opened on May 1961. 630 meters long aerial tramway used to connect Didube district with the shortest way to Giorgi Saakadze Square in Saburtalo District to Technical University of Tbilisi at a speed of 6 m/s. Each open type cabin could carry up to 25 passengers and they were produced in Tbilisi Aviation Factory. Abandoned in 1980. Cable car had no supporting towers. In 1980 cable car was abandoned because after building Vakhushti bridge on Mtkvari river and the embarkment roads to the bridge, the roads appeared to near to the cables. A new project of reconstruction was made in 1980 to risen the cables with 7 meters. Eventually this was never came to reality and the cable car remaind abandoned. The stations remained almost intact till 2001 and then the upper station was redesigned as residential house and the lower one into stores and retails. *Lower Station* Immagine: http://s018.radikal.ru/i527/1706/55/749a7bb6feba.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s019.radikal.ru/i615/1706/2c/f901c1351320.jpg (http://radikal.ru) *Line* Immagine: http://s019.radikal.ru/i617/1706/14/d95a4d24e11c.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s011.radikal.ru/i317/1706/1c/9eb1d4089ee9.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s56.radikal.ru/i154/1706/97/0fd83c2845e9.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s019.radikal.ru/i637/1706/6f/984ff5047440.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s018.radikal.ru/i514/1706/f1/af5ef8eae3f8.jpg (http://radikal.ru) *What’s rest of it* Immagine: http://s019.radikal.ru/i634/1706/df/be48745c6b13.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://i057.radikal.ru/1706/48/f8475c8faec0.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://s009.radikal.ru/i309/1706/14/a135c41f1c6f.jpg (http://radikal.ru) Immagine: http://i013.radikal.ru/1706/0b/f0087d72b1b3.jpg (http://radikal.ru)

Consiglio ruote

Ciao a tutti, sono nuovo nel forum. Vi scrivo per un vostro parere. Ho appena cambiato le ruote della mia cannondale caad8 montate Shimano r500 con delle ksyrium mavic elite che ho pagato 200€ usate. Secondo voi ho fatto bene? Riscontrerò vantaggi nel tempo o hanno problemi come rottura raggi ecc..?

Grazie in anticipo

Staccabatteria di serie T6030PC Help

Oggi vado per mettere in moto il trattore, ma tutto morto!
lo staccabatterie di serie non funziona più
comincio la ricerca del guasto:
– Il deviatore in cabina funziona
– al deviatore arrivano i 12v
-smontato lo staccabatteria funziona bene un relè di potenza bistabile

visto che lo stacco della batteria è temporizzato ipotizzo che il deviatore in cabina non comanda direttamente lo staccabatteria
ma non avendo lo schema è difficile risolvere il problema,

qualcuno ha avuto lo stesso problema???
c’è possibilità di avere lo schema elettrico?

grazie e saluti

Mousse al miele e menta con gelatina di ciliege di Vignola e balsamico di Modena


Quando in giro per la rete vedo foto così, con il dolce tagliato, penso subito male: sospetto che l’abbiano tagliato per nascondere difetti. E proprio perché non volevo che altri facessero lo stesso pensiero riguardo a questo mio…ho tenuto in archivio foto e ricetta per tre anni. Tre anni fa, quand’ero un’incapace grave con la macchina fotografica, cercavo di imparare copiando (pure malamente) le composizioni fotografiche altrui e all’epoca vedevo tanti dolci tagliati. Da allora mi guardo bene dal fotografare sezioni di dolci.

Per una torta da 24 cm di diametro
per il biscuit al cacao
40 g di uova
45 g di zucchero semolato
20 g di farina di mandorle
35 g di farina 00
6 g di cacao
60 g di albumi
20 g di zucchero semolato

In planetaria con la frusta o con uno sbattitore casalingo, montare le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro gonfio e spumoso. In un altro recipiente montare gli albumi con i 20 g di zucchero semolato fino ad ottenere un composto gonfio e cremoso e poi riporre in frigo. Setacciare la farina con il cacao e poi mescolarli con la farina di mandorle. Con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto, unire le polveri al composto di tuorli e zucchero. Da ultimo, unire gli albumi montati. Versare l’impasto in un sac a poche con beccuccio da mezzo centimetro di diametro e, formando una chiocciola, stendere l’impasto all’interno id un cerchio da 24 cm di diametro.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 12-15 minuti e poi lasciare raffreddare.

Per la mousse al miele e menta
125 g di tuorli
100 g di zucchero semolato
30 g di acqua
100 g di miele di acacia
560 g di panna fresca 35 m.g.
10 g di gelatina
50 g di acqua
10 g di foglie di menta sminuzzate

Idratare la gelatina con 50 g acqua fredda: dovrà essere interamente assorbita.
Porre in un pentolino i 30 g di acqua con i 100 g di zucchero semolato e cuocere fino a quando lo sciroppo raggiunge i 121 °C.
Nel frattempo montare in planetaria con la frusta o con uno sbattitore casalingo i tuorli con il miele e poi aggiungere lo sciroppo di zucchero a 121 °C versandolo tutto in una volta. Montare fino a quando la temperatura del composto scenderà a 30 °C.
Sciogliere la gelatina ammorbidita con l’acqua a fiamma dolce e poi unirla al composto di tuorli e zuccheri e amalgamarla uniformemente..
Da ultimo, unire la panna semimontata, mescolando delicatamente a mano con una spatola.
Aggiungere la menta sminuzzata.

Foderare una tortiera da 24 cm di diametro con l’acetato. Porre sul fondo il biscuit al cacao e poi versare sopra la mousse.
Porre in frigorifero a rapprendere (o in congelatore).

Per la gelatina di ciliege di Vignola e aceto balsamico di Modena
250 g di ciliege di Vignola frullate
30 g di zucchero semolato
10 g di aceto balsamico di Modena (quello vero !!)
5 g di gelatina
25 g di acqua

Idratare la gelatina con l’acqua fredda: dovrà essere interamente assorbita.
Scaldare a 50 °C 1/3 del frullato di ciliege con lo zucchero per farlo sciogliere completamente; aggiungere la gelatina idratata e farla sciogliere. Unire la restante polpa e mescolare. Da ultimo, unire l’aceto balsamico. Mixare con un frullatore ad immersione.
Colare la gelatina sulla mousse e riporre in frigorifero a rassodare (o in congelatore).

Decorare con tre ciliege avvolte nell’isomalto ed una foglia di menta.

Risorse utili Attenuatore HP355D – recensione

Ecco qui un altro articolo da me scritto anni fa su altro spazio web, recuperato grazie ad archive.org

Questo accessorio di laboratorio RF ha molteplici usi. Il motivo principale per il quale me ne sono procurato uno è quello di utilizzarlo nel set-up necessario alla misura di determinati parametri prestazionali di ricevitori HF, come MDS , IP3 etc. La peculiarità di questo attenuatore a passi è quella di funzionare mediante un meccanismo con albero a camme. Non ci sono, cioè, tanti deviatori in linea per quante sono le celle di attenuazione, come nel caso dell’attenuatore autocostruito visionabile in altro articolo della sezione "Autocostruzione" di questo portale. Abbiamo, in questo caso, un commutatore mediante il quale viene ruotato, all’interno, un albero a camme, il quale seleziona di volta in volta, mediante microswitch, la combinazione di celle necessaria al raggiungimento del valore di attenuazione voluto.

In questo modo, si mantengono costantemente corti i percorsi della RF, a prescindere dell’attenuazione impostata, quindi si evitano o si riducono al minimo le capacità e induttanze indesiderate.
Le caratteristiche tecniche dell’attenuatore sono elencate di seguito:

Frequency Range: dc to 1 GHz
Impedance: 50 Ohm
Attenuation Range: 0 to 120 dB, 10 dB steps
Insertion Loss at 0 dB: 0.2 dB + 2.3 dB/GHz
Maximum SWR: 1.2 to 250 MHz, 1.3 to 500 MHz, 1.5 to 1 GHz
Maximum RF Input Power: 0.5 W (average), 350 W (peak)

Lo schema ciruitale è simmetrico, per cui l’attenuatore può essere inserito indifferentemente in un verso o nell’altro. Le prese coassiali sono del tipo BNC oppure N.
Ho testato l’unità in mio possesso sia con un analizzatore d’antenna (MFJ-259B) e carico fittizio a 50 Ohm sia con l’analizzatore di spettro (HP 8568B) e un semplice generatore di segnale (un oscillatore autocostruito per la banda degli 80 metri). Ho dovuto, quindi, limitarmi alle HF e VHF perchè al momento sprovvisto di generatore di segnali per frequenze superiori.
Il comportamento osservato con l’MFGJ-259B (variazione dell’Impedenza e SWR al variare della frequenza) è risultato ottimo, praticamente costante da 1,8 a 170 MHz. In pratica, si è connessol’MFJ-259B con il carico fitizio, interponendo tra i due l’attenuatore a passi. Si è poi fatto uno sweep sull’MFJ-259B da 1,8 a 170 MHz, osservando la variazione dell’impedenza misurata dallo strumento al variare della frequenza.

La precisione dell’attenuatore, misurata con l’HP8568B (differenza tra valore di attenuazione indicata sul commutatore e valore dell’attenuazione misurata all’analizzatore di spettro), è risultata ottima. La differenza, infatti, ove presente, è risultata contenuta entro 0,1-0,2 dB. Tale misura, però, è stata fatta solo sulla frequenza dell’oscillatore autocostruito (3785 kHz). In pratica, si sono impostati sull’analizzatore di spettro i valori:

Center frequency: 3785 kHz
Frequency Span: 50 kHz
Resolution Badwidth: 1 kHz
Video Bandwidth: 1 kHz
dB/div : 5 (quindi una variazione di 10dB corrisponderà a due divisioni verticali sul reticolo dell’analizzatore di spettro)
Marker: Peak Search –> Delta (per misurare direttamente a video la variazione di attenuazione tra una posizione e l’altra del commutatore dell’attenuatore a passi)
Marker: Signal track (per centrare sul display in ogni istante il segnale dell’oscillatore autocostruito, anche se già molto stabile in frequenza)

Oltre al modello D, esiste anche il modello C dell’attenuatore a passi HP 355. La differenza è rappresetata dall’attenuazione complessiva (12 dB anzichè 120) e dai passi del commutatore (1 dB anzichè 10).

Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0005.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   282.0 KB ID: 17149   Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0006.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   274.1 KB ID: 17150   Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0004.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   369.0 KB ID: 17151   Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0012.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   307.6 KB ID: 17152   Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0009.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   327.0 KB ID: 17153  

Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0008.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   274.4 KB ID: 17154   Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:   DSCF0007.jpg‎ Visite: N/A Dimensione:   284.1 KB ID: 17155  

Modelli Fa caldo e fa tutto schifo ok, ma…se iniziassimo a dare un’occhiata a LUGLIO?

Giusto perchè anche qua se il buongiorno del mese si vede dal mattino….

Forse almeno per le zone dal 42esimo parallelo verso Nord non si parte affatto male ecco. Ma anche per il sud sarebbe comunque un’evoluzione temporanea il caldo in tale frangente, stante un anticiclone azzorriano finalmente ben piazzato. ;great:

doosan d30 non innesta retromarcia

Ciao a tutti, ho un problema, dopo aver smontato il cambio di un doosan d30 per sostituire i dischi del albero della marcia avanti e indietro, e dopo aver scrupolosamente controllato ogni singolo pezzo e processo di rimontaggio fornitoci dalla doosan, ora ho il problema che non mi entra piu la retromarcia, la marcia avanti funziona anche se abbiamo 3 bar di pressione, ma la retro non si innesta e anche qui abbiamo 3 bar, premetto che alla pompa ci sono 8 bar, non capisco se e dove si perdono i bar di pressione o se per caso puo essere un errore di montaggio. Grazie a chi mi puo aiutare

Rottura scafoide piede – tempi risalita in sella

Salve a tutti. Dopo meno di 3 anni da incidente in cui sono stato investito procurandomi diverse fratture (bacino mascella etc..) quest’anno che stavo pedalando bene e tanto ho avuto la nuova sfortuna di cadere in scooter a 30 all’ora rompendomi l’osso scafoide del piede. Già operato ora sono a casa a godermi il caldo e ad invidiare tutte le uscite in bici fatte dai miei amici ciclisti..
Posto che dovrò ascoltare l’ortopedico che mi ha detto d non caricare per 60gg, qualcuno di voi ha avuto tale esperienza e può rincuorarmi sui tempi di recupero? La gamba immobilizzata è già quasi sparita in termini di muscolatura…
Grazie per la comprensione….

Norwegian sbarca in Argentina

Norwegian sbarca in Argentina e apre il suo primo volo di lungo raggio verso il sud America: Londra Gatwick-Buenos Aires 4x week da febbraio 2018.

Dopo Stati Uniti, Tailandia e Singapore il network di lungo raggio si espande quindi al sud America.

Sicuramente visto i legami e il forte traffico esistente sarebbero molto interessanti in prospettiva voli da BCN e FCO verso EZE, bilaterali permettendo.

Norwegian adds London – Buenos Aires service from Feb 2018

Norwegian starting February 2018 will launch its first route to South America, with the addition of a London Gatwick – Buenos Aires Ezeiza route. Operating under Norwegian Air UK’s DI-coded flight numbers, Boeing 787-9 aircraft will serve this route from 14FEB18.

This four times weekly service is subject to government approval.

DI7505 LGW0815 – 1900EZE 789 15
DI7505 LGW2130 – 0815+1EZE 789 36

DI7506 EZE1300 – 0500+1LGW 789 47
DI7506 EZE2100 – 1300+1LGW 789 15

airlineroute

[NEWS] CoWorking: ottimizzare, condividere e rivoluzionare il noleggio

Giffi Noleggi lancia un nuovo progetto di condivisione, l’obiettivo è dare la possibilità ad altri noleggiatori, ognuno specializzato nel proprio settore, di aprire un loro punto nolo all’interno di strutture già esistenti e di crescere sul territorio. Nasce il Coworking Noleggio.

L’idea è semplice quanto rivoluzionaria: più noleggiatori condividono la stessa sede operativa, avvalendosi di ampie superfici sia interne che esterne per l’esposizione di mezzi e attrezzature, di personale qualificato che accoglie il cliente, raccoglie i dati, lo accompagna commercialmente facendo da tramite con il partner, fa le dovute verifiche, fa firmare il contratto e ritira per conto del noleggiatore il deposito cauzionale.
Il noleggio in coworking è una grande opportunità sia per l’imprese che vogliano aprire una nuova sede in un territorio diverso da quello in cui operano attualmente, sia a quei noleggiatori che, operando già in un’area metropolitana, vogliano usufruire di una vetrina più importante nella medesima che ne aumenti presenza e visibilità sul territorio. In particolare il Coworking è pensato per Noleggiatori specializzati in Autogru/Camion gru, gru da cantiere, rimorchi muletti, camper, ponteggi, container e gruppi elettrogeni.
Attualmente è possibile aprire una sede noleggio in condivisione a Roma, Bologna, Pescara e Avezzano (Aq), ma il progetto è in espansione.

Per richiedere informazioni visita la pagina http://www.giffinoleggi.com/coworking-noleggio

FONTE MMT News: CoWorking: ottimizzare, condividere e rivoluzionare il noleggio

Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla  Nome:  giffilogo.png‎ Visite: N/D Dimensione:  29.0 KB  

TADA..Movimiento stanato: a Genova vota per i leghisti…bleah….ahahahah

Alla faccia che nun ce stavano inciuci….:rotfl:

e’ piu’ di 1 anno almeno, invece, che gia’ limonavano…:clap:…:D

M5S, a Genova appoggio al candidato leghista Bucci

La base del M5S, a Genova, sembra orientare il proprio voto verso Marco Bucci, candidato del centrodestra. Ma non mancano, sui social, stilettate alla Lega.
By
Domenico Silvestre

21 giugno 2017

Grillo e i suoi fedelissimi

Il M5S rompe gli indugi nella città di Genova e si schiera con il candidato leghista di Centrodestra Marco Bucci.

Qualche giorno fa il leader leghista Matteo Salvini aveva detto:
“Vediamo se anche i Cinque Stelle vogliono darci una mano a mandare a casa i sindaci PD, che hanno fatto disastri sulle questioni immigrazione, sicurezza e rom. Iniziamo da Marco BUcci a Genova”
Detto, fatto.
I social grillini pullulano di considerazioni sulla scelta di appoggiare Bucci. Sono in tanti, la maggioranza:
“Voi cosa pensate? Io penso di votare a destra. NOn vorrei vincesse la sinistra”.
E, ancora:
“A parte che non è sinistra, ma i renziani devono perdere, per non dire morire”. “Meglio la lega che m…a PD”. “Questa gente deve andare a casa dopo secoli di amministrazione!!!!! Non che faccia salti di gioia per Bucci!!!!! Ma almeno ha evitato insult, mentre i renz****** prima ci denigrano poi elemosinano il voto in modo becero!!!!!!!!!”
Insomma, la manovra di accerchiamento per aggraziarsi le simpatie leghiste parte, in modo netto, da Genova.
La discussione social parte da un post scritto da Luca Pirondini, il candidato sconfitto, l’unico riconosciuto dal leader del M5S Beppe Grillo.
“Dice Padella: Se i grillini non vogliono l’alleanza con Salvini lo dimostrino votando Crivello. Dice Brace: Onestà e trasparenza sono anche nel nostro programma… ma noi l’abbiamo scritto prima”
Metafora abbastanza chiara: Padella è il centrosinistra, Brace il centro destra.
Una parte dell’elettorato grillino, invece, contesta il presidente della Regione Liguria Toti e gli alleati della Lega.
In definitiva, Grillo non sa che pesci prendere e si aggrappa alla Rete.
Ma sembra evidente che il leader del M5S abbia perso contatto con il proprio elettorato e che questa distanza parta proprio da Genova, considerata per tanto tempo fortezza inespugnabile del comico genovese.
Il M5S sembra allontanarsi dal proprio zoccolo duro per cercare alleanze politiche per la scalata al Parlamento. Il tempo ci dirà se sarà stata la scelta giusta.

M5S, a Genova appoggio al candidato leghista Bucci – LineaPress.it

Seychelles Encouraged To Hike Taxes On Tourism Services Firms

Seychelles has scope to further increase its tax revenue despite having a relatively high tax-to-GDP ratio already, the International Monetary Fund (IMF) has said.
The fund said that while Seychelles collects more in tax than other tourism-dependent island countries, its business tax-to-GDP ratio has been hovering around 4.25-5.5 percent, down from a peak at 7.1 percent in 2011.
It indicated that the country should limit tax incentives for tourism-related companies, saying that the policies including taxing businesses in the sector at a rate of 15 percent, compared with 30 percent to 33 percent for other companies, had reduced tax collections by 0.5 percent of GDP.
Elsewhere the IMF welcomed the country’s plans for a property tax but said that it should be "non-discriminatory and should minimize distortions." Seychelles is also considering the introduction of a sugar tax in its November budget and has delayed the introduction of a progressive personal income tax until January 1, 2018.
Seychelles announced significant reforms in its December 2016 Budget, including the introduction of a new property tax will be introduced on land ownership in Seychelles, to be levied only on foreigners, and purchases of private land by foreigners will also attract a high stamp duty. There were also comprehensive changes proposed covering the personal and corporate income tax regimes.

NH L75 rumore di cigolio

Ciao,

da qualche tempo ho un rumore che avviene alla partenza o durante il funzionamento del mio L75.
In pratica un cigolio stridente che proviene dal vano motore, come di qualcosa non lubrificato che struscia, simile ad un fischio.
Così a naso sembrerebbe provenire dalle parti della cinghia che aziona la ventola di raffreddamento, ma è difficile capire.
Lo so che è un terno al lotto ma magari qualcuno ci è già passato su altri mezzi
Voglio verificare se ci sia un cuscinetto nell’albero della ventola.

Il cigolio poi scompare spegnendo e riaccendendo il mezzo.

Grazie per ogni dritta 🙂

Chiarimento Norma Prova di Piegatura

Buongiorno, stavo leggendo la norma in oggetto e mi è sorto un dubbio.

Del provino da testare ho notato (o almeno io non l’ho trovato) che, nel capitolo 5, sono normati la dimensione dello spessore, la larghezza del provino, ma non la lunghezza dello stesso.
La norma (5.7) dice che essa dipende dallo spessore e dalla macchina di test ma non in che modo.
QUalcuno sa darmi delucidazioni in merito?

Grazie mille.

volaff

File Allegati

Help! Problema leva sinistra shimano 105!!

Ciao ragazzi..
Avrei un problema spero non troppo serio.
L’altro giorno durante un’uscita mi sono reso conto che la catena faceva fatica a salire sul 53.
Tornato a casa ho pensato di tirare un pò il cavo del deragliatore. Ho quindi portato la catena sulla corona più piccola, scaricato la leva sinistra e quindi il cavo, allentato la brugola e tirato il cavo.
Risultato = ora la leva fa degli scatti a vuoto, non riesce a tirare il cavo e quindi far salire la catena.

Consigli?

comando iLogic per cercare i file

ciao a tutti
ho il seguente quesito:
con questa macro iLogic, copio i file salvati da inventor (.idw) in dwg autoca da una cartella all’altra
dato che, alcuni hanno più fogli, i dwg relativi, vengono salvati con il suffisso "_Foglio_1.dwg" , "_Foglio_2.dwg" ecc…

If (System.IO.File.Exists(Folder_Location & ShortName & revisione & "_Foglio_1.dwg")) Then
FileCopy (Folder_Location & ShortName & revisione & "_Foglio_1.dwg", cartella_ordine & ShortName & revisione & "_Foglio_1.dwg")
End If
If (System.IO.File.Exists(Folder_Location & ShortName & revisione & "_Foglio_2.dwg")) Then
FileCopy (Folder_Location & ShortName & revisione & "_Foglio_2.dwg", cartella_ordine & ShortName & revisione & "_Foglio_2.dwg")
End If

quindi …. N FOGLI …. N RIGHE di comando

esiste una sorta di ricerca con i caratteri jolly del vecchio DOS ( del tipo "*") in modo tale da ottenere una unica riga di comando

esempio, se esistono i file codice "1010*.dwg", alloca copia da cartella "A" a cartella "B"

GRAZIE

Android Leagoo KIICAA S8 series il primo 18:9 per Leagoo

KIICAA S8 sarà il primo e nuovo smartphone di Leagoo ad adottare il form factor 18:9 (o 2:1).

La nuova serie KIICAA, secondo la news, sarà composta da tre modelli:

  • S8 Lite

  • S8

  • S8 Premium

Si parla di una configurazione con cpu MT6763 (che non sembra essere presente nella lineup Mediatek) 4Gb Ram e 64Gb Storage o 6Gb Ram e 128Gb Storage, schermo da 5.72 pollici o 5.99 pollici display
Il modello più costoso dovrebbe essere comunque proposto a meno di 300$ .

L’attesa sembra essere di circa 2 mesi prima di vedere i primi esemplari.
LEAGOO Smart Phone Official Website

TIM Ricarica automatica

Ciao a tutti,

ho appena notato che è finalmente disponibile TIM Ricarica automatica, il servizio che permette di ricaricare il credito automaticamente della cifra necessaria per rinnovare le opzioni in scadenza.

Mi sbaglio o prima non c’era? C’era un servizio di ricarica se il credito scendeva sotto un tot, ma era legato a CartaSì…non c’era niente simile a TIM ricarica automatica.

O sono cieco io, o è una novità TIM :clap: